Curiosità: resti del sarcofago di Ugolotto Lupi

Parte del sarcofago in pietra di Ugolotto Lupi, custodito all’interno della Cappella di Santa Croce della Rocca Meli Lupi di Soragna.
 
Sull’epitaffio si loda Ugolotto:
 
Hic recubat tumulo miles pietatis amator marchio magnanimus vir constans sanguinis alti iusticie cultor fervens protector amici egregia natus hugolotus stirpe luporum strenuus hic armis securus turbine belli reddidit audaces furienti marte catervas quinquaginta simul primo sub mille trecentis luce febri quarta tulit hunc nimis invida parca.
 
Ugolotto Lupi, figlio di Bonifacio Lupi e Margherita Pallavicino, nacque a Soragna nel 1283 ed è ricordato come valoroso cavaliere. Investito col titolo di Marchese da Carlo IV nel 1347 morì a Casalmaggiore il 4 febbraio del 1351, dove fu sepolto in primo luogo nella Chiesa dei Frati minori. Venne spostato a Parma nella Chiesa di San Francesco del Prato una volta terminato il sepolcro, nel 1805 fu nuovamente spostato all’accademia di belle arti per giungere finalmente a Soragna nella Cappella di Santa Croce solamente nel 1821.
Dal matrimonio di Ugolotto con Legarda di Guglielmo dei Rossi e Donella di Pietro da Carrara, nacquero Bonifacio, Giovanni, Caterina e Donella.